domenica 10 dicembre 2017

Apostolica 30

Apostolica 30

Salve come vedete nel mondo molte cose sta andando verso le mie aspettative, ma non parliamo di questo ma oggi leggeremo le parole di Paolo per mezzo della sua lettera Galati 1, 6 ecc.…  Dalla bibbia Interconfessionale

 Vi è un solo Vangelo

6Mi meraviglio di voi! Dio vi ha chiamati a ricevere la sua grazia donata a voi per mezzo di Cristo, e voi gli voltate così presto le spalle per ascoltare un altro messaggio di salvezza! 7In realtà, un altro non c'è. Esistono solamente alcuni che vi confondono le idee. Essi vogliono cambiare il vangelo di Cristo. 8Ma sia maledetto chiunque vi annunzia una via di salvezza diversa da quella che io vi ho annunziata: anche se fossi io stesso o fosse un angelo venuto dal cielo. 9Sì! L'ho detto e lo ripeto: chiunque vi annunzia una salvezza diversa da quella che avete ricevuto, sia maledetto.

10Ricerco forse l'approvazione degli uomini o quella di Dio? Cerco forse la popolarità? Se cercassi di piacere agli uomini non sarei servitore di Cristo.

      Paolo ha ricevuto il Vangelo da Cristo

11Vi faccio notare, fratelli, che il messaggio di salvezza da me annunziato non viene dagli uomini. 12Nessun uomo me l'ha trasmesso o insegnato! È Gesù Cristo che me l'ha rivelato. 13Avete certamente udito qual era il mio impegno nella religione ebraica: perseguitavo ferocemente la chiesa di Dio e facevo di tutto per distruggerla. 14Io vivevo la religione ebraica con un impegno superiore a quello di molti connazionali della mia età. Ero addirittura fanatico quando si trattava di osservare le tradizioni dei nostri padri. 15- 16Ma Dio decise di rivelarmi suo Figlio, perché lo facessi conoscere fra i pagani. Nella sua bontà, già prima della mia nascita, mi aveva destinato a questo incarico e poi mi chiamò. Allora non chiesi consiglio a nessuno. 17Non mi recai nemmeno a Gerusalemme da coloro che erano stati apostoli prima di me, ma andai subito in Arabia. Poi tornai direttamente a Damasco. 18Solo tre anni dopo andai a Gerusalemme per conoscere Pietro 19e non vidi nessuno degli altri apostoli, a eccezione di Giacomo, il fratello del Signore. 20Non dico il falso e Dio sa che quello che vi scrivo è vero.

21In seguito andai nelle regioni della Siria e della Cilicia. 22Le chiese della Giudea non mi conoscevano personalmente. 23Esse avevano soltanto sentito dire: "Quel tale, che una volta ci perseguitava, ora diffonde la nostra fede, mentre prima voleva distruggerla". 24Così, per causa mia, rendevano gloria a Dio.

Oggi bisogna vedere in quale parte si cammina, perché un terreno sta per cadere dentro una grande voragine e li chi vi cade trova solo fuoco, avete visto le mie parole sono chiare perché sono profezie che ho mandato per mezzo dei miei servi.

Ora in questo tempo si inizierà nel distruggere la prostituta che i miei servi hanno descritto da Zaccaria 5; occhio alle scritte rosse, Babilonia la prostituta:

Settima visione: il cesto

5L'angelo incaricato di parlarmi si avvicinò e mi disse: - Guarda! Qualcosa viene avanti.

6- Che cos'è? - gli domandai. Rispose: - È un cesto. Rappresenta le colpe di tutto il paese. 7Il cesto era chiuso da un coperchio di piombo. Quando questo fu sollevato, vidi una donna dentro. 8L'angelo disse: - È la malvagità.

Allora la ricacciò dentro al cesto e lo richiuse con il coperchio di piombo. 9Alzai lo sguardo e vidi due donne volare spinte dal vento, con ali simili a quelle di cicogna. Presero il cesto e volarono via. 10Domandai all'angelo dove lo portavano. 11Mi rispose:

- A Babilonia, dove gli costruiranno un tempio. E quando sarà pronto, metteranno il cesto sul suo piedistallo.

Da Apocalisse 17:

  IL CASTIGO Dl BABILONIA, IMMAGINE DEI NEMICI DI DIO

 
1Uno dei sette angeli, che avevano le sette coppe, venne a dirmi: "Vieni, ti farò vedere il castigo decretato per la grande prostituta che abita presso molte acque. 2I re della terra si sono prostituiti con lei e gli abitanti della terra si sono ubriacati con il vino della sua prostituzione".

3Lo Spirito s'impadronì di me, e io fui trasportato nel deserto. Là vidi una donna seduta su un mostro di colore scarlatto, tutto coperto di parole di bestemmia. Il mostro aveva sette teste e dieci corna. 4I vestiti della donna erano di porpora e scarlatto. Portava gioielli d'oro, perle e pietre preziose, e teneva in mano un calice d'oro dal contenuto ripugnante: le impurità della sua prostituzione. 5Sulla sua fronte era scritto un nome misterioso: "Babilonia", la grande città, la madre delle prostituzioni e delle oscenità di tutto il mondo. 6Allora mi accorsi che la donna era ubriaca del sangue del popolo di Dio e del sangue di quelli che sono morti per la fede in Gesù.

Al vederla fui preso da grande stupore, 7e l'angelo mi disse: "Perché ti meravigli? Io ti spiegherò il significato misterioso della donna e del mostro che la sostiene, quello che ha sette teste e dieci corna.

8"Il mostro che hai visto rappresenta uno che viveva una volta, e ora non più, ma sta per salire dal mondo sotterraneo e andare verso la sua distruzione definitiva. Gli abitanti della terra, che non sono registrati nel libro della vita fin dalla creazione del mondo, si meravigliarono vedendo che il mostro una volta viveva e ora non è più, e sta per riapparire.

9"Qui ci vuole un po' di intelligenza: le sette teste sono i sette colli sui quali la donna è seduta. Sono anche sette re.

Questa profezia risale fin dai tempi di Zaccaria ora voi sui sette colli Roma vedete la chiesa che porta in mano un calice d’oro e veste di porpora oggi vedete anche altro il G7 ovvero i sette re questi hanno tutti il tempo contato, da Apocalisse 18 leggiamo la caduta di Babilonia:

La caduta di Babilonia
  1Dopo queste spiegazioni vidi scendere dal cielo un altro angelo che aveva grandi poteri, e il suo splendore illuminò tutta la terra. 2L'angelo gridò con voce potente:

"È caduta!  La grande Babilonia è caduta! È diventata dimora di demòni, rifugio di tutti gli spiriti immondi, rifugio di ogni uccello impuro e ripugnante.

3Tutte le nazioni hanno bevuto il vino della sua sfrenata prostituzione, i re della terra si sono prostituiti con lei, e i mercanti si sono arricchiti con la sua ricchezza favolosa".

4Poi intesi un'altra voce che proveniva dal cielo: "Uscite da Babilonia, popolo mio, per non diventare complici dei suoi peccati; fuggite, per non subire insieme con lei il castigo che la colpisce. 5I suoi peccati si sono accumulati fino al cielo, Dio ha tenuto conto della sua condotta perversa. 6Trattatela come ha trattato gli altri, rendetele il doppio del male che ha fatto, versatele doppia razione nella coppa che ha fatto bere agli altri. 7Fatele soffrire dolore e tormenti nella misura in cui si procurò splendore e piacere. Essa diceva fra sé e sé: Sono una regina in trono, non una povera vedova, il lutto non mi toccherà. 8"Ecco perché in un giorno solo si abbatteranno di colpo su di lei tutti i castighi: malattia mortale, lutto, carestia, e sarà consumata dal fuoco. Potente è Dio che l'ha condannata. 9I re della terra, che vissero con lei una vita di lusso e di prostituzione, piangeranno per lei e si lamenteranno quando vedranno il fumo della città incendiata. 10Spaventati dai suoi tormenti resteranno a rispettosa distanza, e diranno:

"Povera e sventurata sei tu, Babilonia, grande e potente città! In un attimo la tua condanna ti ha raggiunta". 11"I mercanti della terra piangeranno e si lamenteranno per causa sua, perché nessuno comprerà più le loro merci: 12oro, argento, pietre preziose, perle, tessuti raffinati, porpora, seta, scarlatto, profumi, oggetti di avorio e di legno pregiato, di bronzo, di ferro e di marmo, 13cannella, spezie, aromi, olio profumato, vino e olio, farina e frumento, bovini e ovini, cavalli e carrozze, e persino esseri umani venduti come schiavi. 14"I prodotti che ti piacevano tanto non sono più a tua disposizione; splendore e lusso sono finiti per te; non li ritroverai mai più!". 15"I mercanti diventati ricchi, trafficando con Babilonia, se ne staranno lontano, atterriti dalle sue sofferenze; piangeranno e si lamenteranno, 16dicendo: "Povera e sventurata sei tu, Babilonia, la grande città: vestita di tessuti preziosi, di porpora e di scarlatto, ornata di gioielli d'oro, di perle e pietre preziose. 17In un attimo è svanita la tua grande ricchezza".

"Capitani e marinai, naviganti e chiunque altro lavora sul mare, staranno anche loro ben lontani, 18guarderanno il fumo della città incendiata, e diranno: "Non c'è mai stata una città grande come questa". 19Si spargeranno di polvere il capo, piangeranno e si lamenteranno: "Povera e sventurata sei tu, Babilonia, la grande città: tutti quelli che avevano navi in mare si sono arricchiti grazie alla tua ricchezza. E adesso, in un attimo, sei diventata un deserto. 20Esulta per la sua rovina, o cielo! Esultate, voi tutti che appartenete al Signore, esultate, apostoli e profeti di Dio, perché Dio l'ha punita

e così vi ha reso giustizia"". 21Allora un angelo vigoroso prese una pietra grande come una macina da mulino e la scagliò in mare, dicendo: "Così sarà precipitata Babilonia,

la grande città; nessuno la vedrà più. 22In te non si sentirà più suonare l'arpa né cantare, non si vedranno più né flauti né trombe. Non ci sarà più nessun artigiano,

non si sentirà più il rumore del mulino, 23non si vedrà più la luce delle lampade, non si udrà più voce di sposo o di sposa. I tuoi mercanti erano i padroni del mondo, e con le tue stregonerie hai ingannato tutte le nazioni. 24In Babilonia c'è il sangue dei profeti e dei santi, di tutti quelli che sono stati ammazzati sulla terra". 

Oggi il Figlio dell’Uomo cammina in terra perché è ora di consacrare i 144000 Emmanuele, ma prima il male del mondo deve essere sconfitto è per questo che sono qui per comandare le mie grandiose armate spirituali, sono qui per distruggere tutti i miei nemici questi entreranno tutti dentro il lago di fuoco, tutti saranno deportati dentro i campi di concentramento, i stessi usati dal mio stesso servo Abaddon il Re sterminatore d Apocalisse 9,11:

11A capo delle locuste c'era un re, l'angelo del mondo sotterraneo. Il suo nome in ebraico è "Abaddon", che per noi vuoi dire: sterminatore. 12Questa è la prima sventura. Ma ecco che stanno per arrivarne altre due.

Io sono l’ultima sventura, la peggio che vi possa capitare io sono chi ha il potere di Giudicare il mondo mio figlio vi aveva avvertito del mio imminente arrivo da Matteo 25:

31"Quando il Figlio dell'uomo verrà nel suo splendore, insieme con gli angeli, si siederà sul suo trono glorioso. 32Tutti i popoli della terra saranno riuniti di fronte a lui ed egli li separerà in due gruppi, come fa il pastore quando separa le pecore dalle capre: 33metterà i giusti da una parte e i malvagi dall'altra.

Grazie per aver letto nelle mie umili apostoliche, siate i miei testimoni rimanete uniti alla mia parola cosi sarete l’eredi delle mie promesse, ricordate non tutti sono servi di Dio, io Jehova prediligo i miei servi, io amo chi mi ama con fatti e non con parole, le parole alza solo un muro tra noi, il papa prega per la madonna, invece Gesù spiega di pregare solo per Jehova ovvero per il mio nome, tutti pregano davanti idoli, e altri sono usciti da dove non doveva uscire cosi sono anticristi, mio figlio vi aveva avvisti che sarebbero arrivati falsi messia e di non seguirli povere chiese Ortodosse, Anglicane, Musulmani, Copti eccetera tutti saranno puniti severamente ma prima di loro chi non li ha guidati bene, la mia chiesa sui sette colli che ha permesso fughe e concili o patti tra chiese io sono uno il mio patto è tra la chiesa di Cristo e la chiesa di Melchisedek ovvero l’ antica religione, questi sono dei miei servi che ho riconosciuto, io altri non riconosco nessuno, ora rimane solo la grande guerra tra i miei servi e i miei nemici.

Un saluto dal figlio dell’Uomo ovvero il Santissimo Padre Jehova

 

domenica 3 dicembre 2017

Apostolica 29

Apostolica 29

Salve, il tempo che era partito la scorsa Pasqua è finito, ora si inizia con cose nuove, come preannunciato dopo aver ridotto o meglio dimezzato i raccolti dentro i vostri magazzini, ora possiamo iniziare con la vera guerra, cosi siamo arrivati alla resa dei conti, dove combatteranno i miei figli spirituali contro i miei figli terreni che sono i nemici della mia parola

 

Gesù mio figlio era venuto per avvisare il mondo del mio imminente arrivo, chi ha desiderato ascoltare le sue parole bene questi si salveranno tutti l’altri saranno trascinati dentro il mio lago di fuoco, cosi si continua lo stesso lavoro che aveva iniziato il mio servo Abaddon, dove lui con il suo piccolo sterminio era un piccolo esempio ovvero è stata una goccia nell’ oceano, vi assicuro che lui ha lavorato per me e solo per me e ha fatto come aveva preannunciato mio figlio Matteo 24 “Se 2 persone sono alla macina o in piazza una rimane lì l’ altra sarà portata via “

Avete visto questo mio servo che era il Re come descritto 2000 anni prima dal mio servo Giovanni Apocalisse 9,11 quelle persone vi assicuro erano ben scelte perché mie nemiche ricordiamo perché furono scelte, l’ Ebrei hanno ucciso mio figlio, i testimoni di Geova sono l’ Anticristo, i gay devono essere messi a morte, i zingari sono ladri bugiardi fanno riti di magia, il resto erano i nemici che impediva portare al termine la mia piccola impresa …

 

Ma ora faremo tutto in grande e alla luce del sole, tutti saprete che io Jehova comando su questi avvenimenti, è ora, l’ultima tromba è stata suonata, chi non ha desiderato vedere i segni vuol dire che non sono in comunicazione con il mio spirito cosi non sono degni di vedere la Nuova Gerusalemme la mia grande Promessa, solo io parlo di queste cose il che vuol dire che veramente io sono il secondo Testimone come mio figlio vi aveva avvertiti

Basta la mia pazienza è finita è ora di sferrare l’ultimi attacchi poi cosi il Re dei Re e il Signore dei Signori (ovvero io Jehova) è ora che prendo il comando della mia casa, è ora che mi siedo nel mio trono per iniziare con il vero giudizio dei vivi ora, poi è ora di aggiornare le mie parole, cosi sarà  possibile leggere il nuovo libro che sono i sette tuoni o libro amaro Apocalisse 10, o rotolo che vola Zaccaria 5, questo rotolo o libro amaro è il libro della vita, dove servirà per giudicare i vivi ora e i risvegliati poi, ricordate mio figlio con “Alzati Lazzaro” tra poco dopo il giudizio dei vivi saranno risvegliati tutti i morti per essere giudicati come da mia promessa

Chi è unito con il mio spirito non deve aver paura di morire, perché bisogna morire per poi risorgere in una nuova vita, ma coloro che raggiungono la nuova vita senza morire già sono miei servi, per queste persone non si avrà del secondo giudizio e questi potranno fin da ora vedere nascere i nuovi frutti della Nuova Gerusalemme, i vostri nipoti saranno i miei “Emmanuele” ovvero i 144000 essi saranno i stessi re e monsignori della mia terra, essi parleranno con i miei  figli e servi spirituali questi per 1000 anni d’attesa saranno i miei sacerdoti e re del mondo alla pari con Melchisedek e alla pari con mio figlio Michele, Zorobabele, Raffaele ecc… anche dopo rimarranno come tali anche con l’ avvento di Zorobabele o chi per lui (io il Figlio dell’ Uomo) per il secondo giudizio

 

Ora voi rimanete uniti al mio spirito invocate il mio nome “Jehova” e vedrete che al massimo la morte vi porta via ma poi ritornerete al mio capezzale come tutti l’altri miei servi come già ho promesso al mio servo Daniele 12, 10-13 ricordate di rimanere fedeli fino alla fine, io sono con voi solo se voi siete con me oggi la vera preghiera è portare la mia parola, pertanto dovete essere i miei discepoli, ricordate Gesù era venuto per avvisarvi del mio imminente arrivo e nello stesso tempo vi faceva vedere come deve funzionare il nuovo mondo non seguite roba inutile, solo chi sarà con me verrà nel mio nuovo mondo, non fate cose che offendete il mio spirito, seguire lo sport assiduamente non vi aprirà quel portone della vita eterna anzi sarete condannati come tutti l’ adoratori d’idoli ricordate i miei primi 3 comandamenti Esodo 20 dalla interconfessionale ;

UNO

3"Non avere altro Dio oltre a me.

DUE

4"Non fabbricarti nessun idolo e non farti nessuna immagine di quello che è in cielo, sulla terra o nelle acque sotto la terra.

TRE

5Non devi adorare né rendere culto a cose di questo genere. Perché io, il Signore, sono il tuo Dio e non sopporto di avere rivali

Presto sentirete parlare di morte e distruzione questo è stato decretato da me cosi sia

Ciao grazie per aver letto in queste apostoliche rimanete uniti al mio spirito io sono il Figlio dell’Uomo il vero e unico servo dell’ Universo.

Quando Gesù sveglio il suo amico Lazzaro, prego perché il vero servo lo risvegliasse io sono il vero servo di ogni mio servo, solo cosi ogni vostra preghiera sarà ascoltata … voi ascoltate me io ascolto voi … diversamente non si ottiene nulla dalla preghiera

Saluti dal figlio dell’uomo    

 

domenica 26 novembre 2017

Apostolica 28

Apostolica 28

Salve, Giovanni è stato un discepolo di mio figlio, per essere tale bisogna riconoscere che Gesù è il figlio del Padre e cosi Giovanni è diventato il Servo del Santissimo Padre tanto che lui è diventato il custode delle nuove parole ovvero dell’Apocalisse dettate da me il Figlio dell’Uomo questo lo testimonia lui e io Jehova lui solo parla di aver visto il figlio dell’ uomo Apocalisse 1, 10 e ascolta la tromba ovvero la mia parola e vede la mia immagine ovvero l’ immagine dell’ Alfa e dell’ Omega ovvero il vivente  Apocalisse 1, 12-18

Saranno beati coloro che hanno capito le sue parole che sono tutte racchiuse nella sua lettera 2 Giovanni 1;

Oggi è ben visibile quello che lui ha scritto ovvero i falsi maestri che sono l’anticristo oggi sono sorti moltissimi Anticristi che possiamo vederli benissimo chi dice che Gesù Cristo l’unto è Dio questi sono anticristi  infatti l’ unto il cristo è unito al Padre mentre voi dovete essere uniti al figlio e al Padre Giovanni stesso il mio Servo e Apostolo di mio figlio vi aveva avvisati e voi non siate i complici di questi traditori, io riconosco solo un tempio quello sui sette colli, ma i servi non sono della mia discendenza questi non si chiama più cristiani ma Cattolici e adorano le statue e fanno dei culti spaventosi contro la mia volontà… il resto che non si chiama Cattolici non sono Cristiani pertanto sono anticristi io riconoscerò solo quelli che segue l’ antica religione portata dal mio servo e Re di Salem Melchisedek e logicamente i veri Cristiani i seguaci della mi parola, Israele hanno ucciso mio figlio nonostante essi fossero stati scelti per rappresentarmi per questi assassini non ci deve più essere spazio in questo universo, con questi assassini  abbiamo fatto un patto per mezzo di Pilato, ma mai nessuno dei miei servi parla, perché infatti nessuno mi rappresenta presto vedranno la mia ira per ora avete visto solo l’ inizio come se una donna ora è alla seconda settimana pensate quando tra 9 mesi arriviamo al vero parto ecco la seconda lettera di Giovanni fatene tesoro è solo un capitolo :

 

      Saluto

1Il vecchio discepolo del Signore scrive alla comunità amata da Dio e ai suoi figli. Io li amo veramente; anzi, non soltanto io, ma tutti quelli che hanno conosciuto la verità li amano, 2grazie alla verità che è saldamente stabilita in noi e sarà con noi per sempre. 3Grazia, misericordia e pace saranno con noi, come doni da parte di Dio Padre e da parte di Gesù Cristo, Figlio del Padre, e si manifesteranno nella verità e nell'amore.

      Vivere nella verità e nell'amore

4Mi ha fatto molto piacere trovare tra i vostri figli alcuni che vivono nella verità come il Padre ci ha ordinato. 5E ora vi prego: mettiamo in pratica l'amore fraterno. Non vi scrivo un comandamento nuovo, ma quello che abbiamo ricevuto dal principio. 6L'amore consiste nel vivere secondo i comandamenti di Dio. E questo è il comandamento che vi è stato insegnato fin dal principio: che viviate nell'amore.

      Il pericolo dell'eresia

7Si sono sparsi nel mondo molti falsi maestri, i quali non vogliono riconoscere che Gesù è venuto come vero uomo. Questi falsi maestri, sono proprio loro il seduttore e l'anticristo. 8State attenti, e così non perderete il frutto del vostro lavoro, ma anzi riceverete la piena ricompensa. 9Chi va fuori strada e non sta saldo nell'insegnamento di Cristo non è in comunione con Dio; chi rimane fermo nell'insegnamento di Cristo è unito al Padre e al Figlio. 10Se arriva da voi uno che non porta quest'insegnamento, voi non dovete accoglierlo né dargli il benvenuto. 11Chi lo accoglie volentieri si rende complice delle sue imprese malvagie.

      Saluto finale

12Avrei ancora tante cose da scrivervi, ma non voglio farlo per lettera. Spero di venire da voi e di parlarvi personalmente. Così la nostra gioia sarà completa. 13I figli di questa chiesa, sorella della vostra, amata da Dio, vi salutano.

 

Grazie per aver letto in queste mie Apostoliche ricordate solo il mio nome potrà salvarvi dalla mia ira, infatti è scritto “Chiunque invoca il mio nome sarà salvato “ infatti un assassino potrà essere salvato, mentre un papa non potrà essere salvato uno di questi già è stato giudicato come “ Devastatore della mia Parola “ come potrò salvarlo?

 

Ciao grazie dal vero e unico Figlio dell’Uomo che è il Santissimo Padre Jehova